Progetto Metodo

Scritto da Dott.ssa Silvia Capone. Posted in Articoli

Progetto M.E.T.O.D.O (Migliorare Emotivamente e Trasversalmente gli Obiettivi Didattici Operativi.)

Attraverso questo percorso vorremmo lavorare alla creazione e/o al rafforzamento di una metodologia di studio efficace ed efficiente che passa attraverso un’analisi dello spettro emozionale implicito nell’apprendimento.

La componente emotiva influenza ogni stadio dell’apprendimento, dalla costruzione alla condivisione del sapere, quindi qualsiasi percorso voglia offrire degli strumenti tangibili per migliorare il profilo didattico dei ragazzi deve iniziare da un’analisi dell’aspetto emotivo e simbolico correlato.

I recenti sviluppi tecnologici hanno ulteriormente atrofizzato le capacità propriocettive e autoriflessive nei ragazzi ma soprattutto l’empatia, la capacità di leggere, cogliere e rispondere allo stato d’animo altrui; Il massiccio uso dei social ha portato ad un impoverimento del lessico emotivo delle nuove generazioni molto pericoloso.

Se l’autoconsapevolezza delle proprie emozioni è necessaria per poterle gestire, il ruolo giocato dal pensiero flessibile non è secondario.

Noi viviamo in un universo sociale ricco di stati emotivi complessi (ansia, preoccupazione, vergogna…) nei quali assume un ruolo centrale l’elaborazione cognitiva operata nei confronti delle situazioni vissute.

E’ importante superare la convinzione che le nostre emozioni, positive o negative, siano la diretta conseguenza di ciò che accade.

Persone diverse possono reagire differentemente: l’elemento discriminante è costituito dai significati elaborati in quella specifica situazione.

Se vogliamo imparare a gestire efficacemente i nostri stati emotivi, dobbiamo cercare di individuare i pensieri che ne stanno alla base.

Imparare a riconoscere e modificare quei pensieri disfunzionali, causa delle esperienze emozionali più intense e negative, permette un maggior autocontrollo.

La metodologia interattiva ed esperienziale usata nel laboratorio, cercherà di coinvolgere il gruppo classe andando a sondare e conoscere le abitudini degli studenti legate allo studio ma anche la loro rappresentazione emotiva e simbolica della scuola e dello studio.

Obiettivi:

riflettere sull’influenza che i fattori relazionali ed emotivi esercitano sui processi d’apprendimento;

ogni processo d’apprendimento è il risultato di una buona integrazione di aspetti cognitivi, relazionali, emotivi.

Emozioni e sentimenti

1) Il volto dei sentimenti:

esercitazione 1: quante emozioni conoscete?

Definizione delle 7 emozioni principali, creazione del cartellone

Esercitazione2: ritagliare diverse emozioni dai giornali e inserirle nel cartellone creato

2) comunicare i sentimenti

Gioco a coppie “Quando….mi sento….”

Esprimere le emozioni: gioco del mimo

3) sentire il proprio corpo

Il gioco del lasciarsi andare

Il gioco della luce

4) consapevolezza delle proprie emozioni

Il pilota automatico e l’autoconsapevoelzza

5) il metodo ABC

6) i virus mentali:

1) pretendere, esigere

Esercitazione e alternative possibili

2) Dare interpretazioni sbagliate

3) ingigantire

4) svalutare

5) generalizzare

Il gioco dell’acchiappavirus

Il metodo delle tre colonne

7) il salvagente emotivo

8) costruiamoci gli occhiali per vedere meglio la realtà

Dott.ssa Silvia Capone, Iscrizione all’Albo Regionale degli Psicologi del Lazio n 14687 del 02/03/07; dott.ssasilviacapone@gmail.com, tel 3335731347